Barbabietola: proprietà e benefici per l’organismo

By at 16 maggio, 2013, 3:54 pm



La barbabietola, comunemente nota come barbabietola rossa, di cui sono commestibili le foglie e soprattutto le radici a tubero, caratterizzata da un colore rosso intenso, può essere consumata cruda, grattugiata o affettata sottilmente, oppure lessata. Dalle barbabietole si ricava un colorante naturale alimentare, ma può anche essere utilizzato in pasticceria, viene poi adoperato per la produzione di cosmetici, come i rossetti naturali, e per la tintura dei tessuti.

barbabietola rossa benefici per la salute Barbabietola: proprietà e benefici per lorganismo


In particolare, dalla barbabietola può essere ricavato un succo  salutare ricco di vitamina C e sali minerali come potassio, magnesio, manganese e fosforo, oltre ad avere proprietà diuretiche  e benefici anti-cancro.

La barbabietola rossa possiede una fonte considerevole di sali minerali e di vitamine, oltre ad essere composto in prevalenza da acqua; nello specifico contiene sodio, calcio, potassio, ferro e fosforo, ma anche un buon quantitativo di vitamine, tra le quali la A, la C e le vitamine del gruppo B, fornendo quindi un livello ottimale di acido folico. Inoltre, sia il tubero che le sue foglie sono ricchi di antiossidanti e di flavonoidi che proteggono l’organismo dall’azione dei radicali liberi per cui utili nel mantenere giovane  e idratata la pelle.

Per il suo alto contenuto di sali minerali, la barbabietola viene consigliata ai soggetti che hanno bisogno di un loro reintegro nell’organismo, ma viene anche considerato un aiuto naturale in caso di anemia.

Alcuni studi hanno rilevato gli effetti della barbabietola nel contrastare i tumori, risultando particolarmente efficace contro il tumore al colon, mentre da studi più recenti viene considerato anche un alimento utile per la prevenzione del cancro e dei disturbi cardiovascolari. Inoltre grazie al suo contenuto vitaminico, la barbabietola rossa tende a rinforzare i capillari oltre a migliorare la circolazione sanguigna. Le barbabietole combattono anche le malattie del fegato ed attenuano le infiammazioni che colpiscono soprattutto l’apparato digerente.

Comunque il loro consumo è controindicato a coloro che soffrono di calcoli renali, per via del suo contenuto di ossalati, è sconsigliato anche a chi soffre di gastrite dal momento che favorisce la produzione di succhi gastrici  ed a chi soffre di diabete, in quanto contiene diversi zuccheri.





Categories : Dieta


Non c'è ancora nessun commento.

Lascia un commento