La tallonite: cause, sintomi e cure

By at 30 maggio, 2013, 9:03 am



La tallonite, conosciuta anche come retro piede, è un’infiammazione che interessa il tallone, nello specifico il termine medico per indicare tale disturbo è talalgia plantare, mentre la sindrome dolorosa viene chiamata dolore calcaneare, in quanto prende di mira proprio l’area del calcagno. Si tratta di un problema che affligge molti soggetti, soprattutto donne, legato a diverse cause in particolare di natura traumatica, ma tra le sue origini ci sono anche delle malattie del metabolismo, infatti può essere un sintomo della neuropatia periferica legata al diabete o alla gotta.

tallonite sintomi cause rimedi cure La tallonite: cause, sintomi e cure


Tra le cause meno preoccupanti e più comuni nelle donne si deve ricordare la scelta di  calzature troppo strette e con tacchi troppo alti, che vendono tenute ai piedi per troppe ore al giorno. La tallonite può essere inoltre provocata  anche dalla fascite plantare, l’infiammazione dei fasci di muscoli e nervi della pianta del piede, oppure da un’infiammazione del tendine d’achille, oppure dallo sperone calcaneare ossia una formazione anomala di un callo osseo. All’origine di tale disturbo ci possono essere anche il sovrappeso e l’invecchiamento.

Il sintomo principale che annuncia tale disturbo è il dolore che si avverte appena ci si alza al mattino, e si manifesta sottoforma di bruciore che si irradia dal tallone al calcagno e che a seconda della causa si può percepire internamente al piede o nella zona esterna.

Si tratta di un problema che non deve essere sottovalutato perché tale infiammazione, potrebbe diventare cronica e si potrebbe incorrere in un problema ben più grave che potrebbe compromettere la stessa deambulazione. È quindi opportuno rivolgersi ad un  ortopedico o ad un podologo se si avverte un dolore persistente nella zona del tallone, basterà poi eseguire una radiografia al piede per verificare se a provocare l’infiammazione sia uno sperone calcaneare, oppure una tendinite.

Si suggerisce come cura alla tallonite un adeguato riposo e l’uso di plantari e fasce elastiche, infatti il tallone non deve essere sollecitato fino a quando l’infiammazione non passa. Per attenuare il dolore si può usare la borsa del ghiaccio che va applicata sulla parte interessata dal dolore, si possono anche assumere farmaci analgesici; si suggeriscono anche degli esercizi mirati, come la fisioterapia e la mesoterapia.

Inoltre si sconsiglia l’uso dei tacchi nel periodo di convalescenza, da sostituire con delle calzature più comode, usando dei plantari su misura. Di solito la tallonite si risolve nel giro di due-tre settimane.





Categories : Benessere


Non c'è ancora nessun commento.

Lascia un commento